Life lag.


I’m back in Italy from two days and I’m experiencing what I call “life lag”. To live between two countries is beautiful, it gives you a lot of experiences and you get bored not so easily, but it can be particularly stressing too. Every time you move you have to get used again to different situations, company, habits.
After three weeks in Ireland I was reading, writing, talking, interacting, (cursing) in english, in Italy clearly we talk italian and I have to reorganize my brain to the language.
As I arrive in one of the two countries (but mostly in Italy, where, obviously, I have most of my friends, continously paranoid about me not coming back) I have to organize at least a week of meetings/celebrations/aperitivi/dinners/chattings with the friends who are not seeing me from some time. It’s not important if I’ll be staying for two weeks, two months or forever: everyone will want to see me anyway during the first seven days (sweet! ♥ ): let’s say it’s the only moment in which I need an agenda 😀

Sono tornata in Italia da due giorni e sto sperimentando quello che io chiamo “life lag”. Vivere tra due nazioni è bellissimo, ti dà molto in quanto ad esperienze e ti annoi difficilmente, ma è anche particolarmente stressante. Ogni volta che ti sposti devi riabituarti alle diverse situazioni, compagnie, abitudini.
Dopo tre settimane in Irlanda oramai leggevo, scrivevo, parlavo, interagivo, (imprecavo) in lingua inglese, in Italia ovviamente si parla italiano e devo riassestare il mio cervello alla lingua.
Appena metto piede in una delle due nazioni, qualsiasi essa sia (ma soprattutto in Italia, dove com’è ovvio ho il maggior numero di amici, continuamente in paranoia che io non torni), mi ritrovo a dover organizzare come minimo una settimana di incontri/festeggiamenti/aperitivi/cene/chiacchierate con gli amici che non mi vedono da qualche tempo. Poco importa che io mi fermi due settimane, due mesi o per sempre: vorranno tutti comunque vedermi nei primi sette giorni (carini! ♥ ); diciamo che è l’unico momento in cui effettivamente ho bisogno di un’agenda 😀

0016

See you on sunday! 😛

I have to get used again even to times and food, and to the different occupations I have here (for example I had a lot of orders for CartEssenza).
And, while all these tasks are assembling, it seems I lack of energies, and so I remain watching the time passing without having the strenght to move. Now I know, it’s only question of few days, in a bit I’ll get used and I’ll be back active as before.
Plus, last but not least, every time I return to Italy it means I’ll not see my boyfriend for who knows how much time. The first days are always the worst, I miss him a lot and I walk around the house like a lost soul.

Devo riabituarmi anche agli orari ed al cibo ed alle diverse occupazioni che ho qui (per esempio mi sono arrivati tanti ordini per CartEssenza).
E, mentre tutti questi impegni si accumulano, a me sembra manchino le energie, e rimango a guardare il tempo che passa senza avere la forza di muovermi. Ormai lo so, si tratta solo di qualche giorno, tra poco mi abituerò e tornerò attiva come prima.
In più, ultimo ma non ultimo, metteteci anche il fatto che ogni mio ritorno in Italia significa non vedere il mio compagno per chissà quanto. I primi giorni sono sempre i peggiori, mi manca tantissimo e mi aggiro per casa come un’anima in pena.

0026

All this to justify my absence from this blog and generally from my normal life: you don’t mess with life lag! 😉
During next days, anyway, I’ll try to write the articles I have in my mind: in my last days in Northern Ireland I gathered some material to talk about, I think it’s good. We’ll see 😉

Tutto ciò per giustificare la mia assenza da questo blog e dalla vita normale in genere: non si scherza col life lag! 😉 Nei prossimi giorni, comunque, farò in modo di scrivere gli articoli che ho in testa: nei miei ultimi giorni in Irlanda del Nord ho raccolto un po’ di materiale di cui scrivere, secondo me merita. Vedremo 😉

Advertisements

6 thoughts on “Life lag.

  1. Ti capisco benissimo!
    Io ormai sn in Italia da un po’ ma…fino a qualche anno fa pure io facevo molto avanti e indietro (ma tra Spagna e Italia) e concordo con te a pieno quando parli di “life lag” 🙂

    • Grazie! Da quando ho questo blog finalmente incontro persone che capiscono quello di cui parlo e non mi considerano una specie di vacanziera a tempo pieno: viaggiare è meraviglioso, ma non significa sia sempre tutto rose e fiori, soprattutto quando lo fai spesso e per altre esigenze 🙂
      Bellissimo il tuo blog, follow immediato!
      Buona giornata e grazie di essere passata,
      Mae

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s